21 Maggio 2019
Servizi

Prot. Civile e Antinc. Boschivo

La Protezione Civile è uno dei settori che attira il maggior numero di volontari, anche fra i più giovani. Questo compartimento è nato dall´esigenza di aiutare le popolazioni colpite dal terremoto dell´Irpinia del novembre 1980. Questo evento ha segnato profondamente i volontari che sono intervenuti in soccorso della popolazione Campana e per poter rispondere al meglio ad emergenze sia nazionali che locali si è investito per l´acquisto di attrezzature e mezzi specifici e per la formazione dei volontari. Ad oggi, tra i numerosi interventi effettuati, quelli più rilevanti a livello nazionale sono stati: alluvione Lunigiana 1996, terremoto Umbria (Nocera â€" Assisi) 1997, alluvione Sarno (Campania) 1998, alluvione Alba (Piemonte) 2000, funerale Papa Giovanni Paolo II 2005, terremoto L´Aquila (Abruzzo) 2009, terremoto Emilia Romagna 2012, mentre a livello locale e regionale siamo intervenuti sulla emergenza neve 2010 e alluvione Massa e Grosseto (Lunigiana) nel 2011 e 2012.

L´Antincendio Boschivo e la salvaguardia ambientale nascono con la costituzione dell´Associazione nel 1980. Considerando la natura del nostro territorio e l´elevato rischio che si presenta vi era la necessità di pattugliare ed eventualmente intervenire nelle zone boschive al sopraggiungere di incendi. Inizialmente questo servizio veniva svolto gratuitamente, nei primi anni ´80 sono stati riconosciuti dei rimborsi da parte della Associazione Intercomunale, Ente costituito dalla Regione Toscana e composto da rappresentati dei comuni che ne facevano parte. Alla fine degli anni ´80, con lo scioglimento dell´Associazione intercomunale, sono state stipulate convenzioni direttamente con i Comuni di appartenenza, nel nostro caso con Fucecchio e Cerreto Guidi (sede della nostra sezione di Stabbia). Come per la protezione civile anche questo settore è stato reso più efficiente con l´arricchimento del parco mezzi e con la formazione specifica dei volontari.
Allo stesso modo del settore dei servizi sociali anche la Protezione Civile e l´Antincendio Boschivo verranno gestiti dall´unione dei Comuni dal 1° gennaio 2013.

CENTRO SITUAZIONI INTERCOMUNALE
Da novembre 2011 a maggio 2012, l´Associazione è stata di nuovo impegnata nell´attività di gestione del Centro Situazioni Intercomunale nella fascia oraria diurna 8:00 - 20:00. Il servizio consiste nel monitoraggio meteo in remoto del territorio (tramite il sito internet del Centro Funzionale regione Toscana) e a seconda di quanto emerge devono essere attuate le procedure per le condizioni di vigilanza e allerta. Nel periodo di nostra competenza si sono verificate le seguenti situazioni: numero 25 condizioni meteo di vigilanza (situazione da monitorare e tenere sotto controllo), numero 4 condizioni meteo di allerta tipo 1 (l´evento si verificherà dopo 12 ore dall´allertamento), numero 10 condizioni meteo di allerta tipo 2 (l´evento si verificherà entro 12 ore dall´allertamento). A seguito della nevicata del 31 gennaio - 1 febbraio, su richiesta della Provincia e del Circondario Empolese Valdelsa, è stato aperto c/o la sede il Centro situazioni Intercomunale nella fase più critica H24. Gli operatori hanno fronteggiato circa 2000 chiamate da parte di cittadini, Comuni, Provincia Firenze, forze dell´ ordine e Vigili del Fuoco, è stata costantemente monitorata la situazione di criticità degli 11 Comuni del Circondario, raccolto le varie informazioni e inoltrate ai responsabili di protezione civile.
risultati: 1-0 / 0

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata